veranda
La veranda è la soluzione perfetta per ottimizzare uno spazio poco utilizzato all’aperto e valorizzare un terrazzo o un balcone senza grandi interventi edilizi. Con i recenti incentivi statali è ancora più semplice costruirla grazie alla semplificazione burocratica che permette a qualunque proprietario di rinnovare in parte la propria abitazione.

COS’È LA VERANDA

Il temine veranda racchiude un significato generale infatti si può intendere sia uno spazio aperto ma coperto poggiato su una parete dell’abitazione, sia una stanza chiusa, sempre poggiante sull’edificio, realizzata in vetro e utilizzabile come salotto, serra d’inverno, solarium o, perfino, come camera da letto. Attualmente, la maggior parte delle verande moderne sono realizzate in vetro isolante per garantire una temperatura piacevole durante tutto l’anno, oppure sono provviste di aperture per migliorare la circolazione di tutto l’edificio.

LA VERANDA IN LEGNO

Suggestiva e accogliente, la veranda in legno punta particolarmente sul design e sull’estetica. Per realizzarla sono necessarie delle travature le cui dimensioni vanno calcolate in base al progetto di un architetto o un geometra. La bellezza del materiale naturale è ineguagliabile, inoltre viene valorizzata dall’ingente quantità di luce che entra dalle vetrate che, eventualmente, possono essere oscurate con stoffe o tende per i mesi estivi. L’aspetto di una veranda in legno è tutt’altro che rustico: è caratterizzata da eleganza e i caldi toni creano un ambiente familiare.

LA VERANDA IN VETRO

La veranda in vetro, invece, ha uno spiccato senso moderno, dinamico e fresco, seppure al tramonto o all’alba sia in grado di rivelare le rosee tinte del sole infondendo calma e serenità. È una tipologia di costruzione adatta ad abitazioni recenti affinché si possa integrare nel design complessivo dell’edificio. Il vetro è impiegato in associazione all’alluminio che alleggerisce la struttura e all’acciaio che ne rinforza il telaio. Contrariamente a quella in legno, la veranda in vetro e metallo richiede minor manutenzione, un dettaglio da tenere in considerazione per gli eventuali costi.

NORMATIVA E PERMESSI NECESSARI PER REALIZZARE UNA VERANDA IN LOMBARDIA

La veranda è da considerarsi un ampliamento dell’edificio prospettato verso il balcone oppure verso il giardino creando un nuovo e utilizzabile vano. Dato che va quindi a modificare il profilo dell’edificio è fondamentale richiedere, prima di iniziare qualsiasi lavoro, il Permesso di costruire all’Ufficio Tecnico del proprio Comune. Nell’eventualità, i Comuni possono richiedere modelli diversi, come la Scia, derogando al Testo Unico sull’Edilizia. Se però la veranda che si va a realizzare è mobile, ovvero non è ancorata al pavimento ma solamente alla parete, non sono necessarie le autorizzazioni in quanto viene considerata rimovibile senza demolizione. Per cui una veranda con vetri scorrevoli o con una tenda anche fissa non necessita di alcun permesso.

COSA SUCCEDE SE COSTRUISCO UNA VERANDA SENZA PERMESSI?

Costruire una veranda chiusa, ancorata al pavimento o con elementi in muratura, non è consigliabile poiché si rischia di incorrere in una sanzione amministrativa e nel reato penale di Abuso edilizio in base all’articolo 44 del T.U. dell’Edilizia. Sono previsti: l’ammenda fino a 10.329,00 € per il mancato rispetto della normativa e l’arresto fino a 2 anni con l’ammenda compresa tra 15.493,00 e 51.645,00 €. Mentre la sanzione pecuniaria è calcolata in base al doppio dell’incremento del valore dell’immobile in seguito alla costruzione della veranda. Ovviamente, è prevista la demolizione del manufatto.

LA VERANDA COME VANO TECNICO

Secondo la Legge Regionale 39/2004, art. 4 comma 4, della Regione Lombardia, è possibile evitare il computo della veranda, di una loggia o di una serra sul proprio balcone solamente rispettando determinati criteri. Innanzitutto la superficie deve misurare il 15% o meno di quella del subalterno a cui la veranda è collegata. Oltre il 50% della struttura deve essere trasparente e non devono esserci impianti di riscaldamento o raffreddamento. Inoltre la veranda deve essere provvista di aperture che facilitino il ricircolo dell’aria o di schermature che blocchino i raggi solari.

QUANTO PUÒ COSTARE REALIZZARE UNA VERANDA

Le verande, sia in legno sia in vetro, hanno un costo elevato dato per lo più dato dai materiali, in particolare dagli elementi trasparenti che spesso sono assemblati in modo tale da garantire l’isolamento termico. La carpenteria in alluminio e acciaio ha un prezzo considerevole per il fatto che spesso sono realizzazioni su misura. Indicativamente, una veranda chiusa completa di struttura, vetri e montaggio ha un prezzo medio compreso tra i 500 e i 1000 € al metro quadro. L’incremento della spesa è dato da fattori differenti quali la sporgenza dalla parete, la presenza di policarbonato al posto del vetro, lo spessore dei pannelli e la richiesta di eventuali rifiniture come la protezione dai raggi UV. Oltre a questo, bisogna considerare la parcella del tecnico che ha svolto le pratiche e disegnato il progetto, stimabile sugli 800-1.000 €. Infine, i costi burocratici per l’avvio delle pratiche edilizie variabili a seconda del Comune.

DETRAZIONI FISCALI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA VERANDA

È ammessa la detrazione fiscale nel caso si volesse costruire una veranda sul balcone di casa purché si rispettino determinati requisiti imposti dall’Agenzia delle Entrate. Presso il sito internet dell’ente è possibile conoscere nel dettaglio i termini, comunque si può richiedere la detrazione Irpef al 50% entro il 31 dicembre 2017 seguendo i passaggi disciplinati.

Leggi il nostro articolo sulle detrazioni fiscali del 2017

Vuoi realizzare una veranda?

Contattaci senza impegno per parlare con un nostro tecnico.

CONTATTACI

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

  • COSTRUIRE UN SOPPALCO: NORMATIVA DI RIFERIMENTO E METODI COSTRUTTIVI

    Costruire un soppalco può diventare una soluzione interessante nel momento in cui si ha la necessità di realizzare un secondo livello ma non si hanno le altezze sufficienti per poterlo fare. Il soppalco è uno spazio funzionale e versatile che contribuisce ad aggiungere un certo tipo di atmosfera all’ambiente, definendo un’ulteriore ambientazione nel medesimo interno.
    Il

  • PERGOLATI E GAZEBO: QUALI PERMESSI TI SERVONO PER REALIZZARLI?

    Spesso si dispone di uno spazio esterno alla propria abitazione che non viene utilizzato o perché non vi è interesse o perché mancano degli elementi che lo rendano accogliente e vivibile. Realizzare una struttura come un pergolato o un gazebo può contribuire a valorizzare un terrazzo o un cortile inutilizzato trasformando quest’area in una stanza

Sommario dell'articolo
La veranda: la soluzione più semplice per chiudere un terrazzo e ricavare una stanza
Titolo
La veranda: la soluzione più semplice per chiudere un terrazzo e ricavare una stanza
Descrizione
La veranda è la soluzione ideale per ottimizzare uno spazio all’aperto e valorizzare un terrazzo o un balcone senza grandi interventi edilizi.
Autore
Pubblicato da:
Studio Magnano & Partners
Logo
[Voti: 8    Media Voto: 3.5/5]
Shares